24 nov 2016

Perché odio Lorelai e Rory Gilmore.



Mancano poche ore al tanto agognato revival di Gilmore Girls e i post sui social e gli articoli si sprecano. Ho pensato di dire anche io la mia sull'argomento, ma vorrei concentrarmi su un aspetto che pochi hanno considerato: Lorelai e Rory Gilmore sono davvero delle persone odiose, quasi sempre.

Mi spiego meglio...

Uno dei difetti più gravi di mamma e figlia Gilmore è sicuramente l'idea che loro siano troppo per qualcun altro. Sì, Rory e Lorelai Gilmore sono le "più tutto" e anche se molte donne (me compresa) si riconoscono nel loro modo di parlare velocemente o nella loro ossessione per la caffeina, di certo questo non è abbastanza a riempire la colonna dei "pro". La principale motivazione è che invece la colonna dei "contro" è decisamente più lunga.

03 mar 2016

5 motivi per guardare Grease Live!


Stasera Grease:Live! andrà finalmente in onda su Rai4 a partire dalle ore 21:10 e, se ancora non siete sicuri di volerlo vedere, vi do 5 buoni motivi per restare inchiodati alla tv! Poi mi direte se vi ho consigliato bene, oppure no...

1. AARON TVEIT

Non voglio nemmeno girarci troppo intorno, il primissimo motivo è sicuramente Aaron Tveit! Se non sapete chi è non mi conoscete o è la prima volta che capitate su questo blog. Mettersi nei panni (nello specifico nella giacca di pelle) di Danny Zuko non è di certo cosa da poco. Generazioni di ragazze, me compresa, hanno amato John Travolta, ma Aaron ha tutte le carte in regola per entrare nel vostro cuore, credetemi: voce da sogno, occhi in cui perdersi e sorriso smagliante compresi!

07 dic 2015

Musical Follies - Newsies | Il Musical


Non è facile competere con le produzioni americane quando si tratta di musical, la parola stessa porta subito la nostra mente a pensare agli scintillanti teatri di Broadway a New York - i migliori cantanti e attori di musical vengono tutti da lì.
Non c'è niente di più bello, allora, che andare a teatro in Italia e ritrovarsi davanti un magnifico spettacolo come "Newsies" che non ha proprio nulla da invidiare alle produzione d'oltre oceano. E vi parla una grandissima fan del musical originale, oltre che una scettica quando si tratta di produzioni italiane che tentano di imitare musical americani e, il più delle volte, falliscono miseramente. Prima un film con un giovanissimo Christian Bale, che fu un flop pazzesco, e poi spettacolo di Broadway, Newsies inizia la sua storia nel 1992 - in Italia si chiamava Gli Strilloni. La trama è molto semplice: in una New York del 1899 gli strilloni imperversano nelle strade tentando di vendere più giornali possibili, già sfruttati dai loro datori di lavoro, quando si vedono alzare il prezzo dei giornali iniziano uno sciopero guidati da Jack Kelly e David Jacobs.

26 ott 2015

#PopCorn Moment - The Walk (Robert Zemeckis)



Nel 1974 il World Trade Center era in costruzione. Le Torri Gemelle per la prima volta si stagliavano sulla skyline newyorchese per rendere unico nel suo genere un panorama già estremamente spettacolare. Nello stesso anno il giovane funambolo parigino Philippe Petit insegue il suo sogno di diventare il più grande nel suo campo e, dopo aver attraversato i campanili della cattedrale di Notre Dame, decide di rischiare la traversata tra i due grattacieli più alti d'America e del mondo. Una storia avventurosa (seppur pericolosa) che non poteva trovare miglior direttore d'orchestra di Robert Zemeckis che, col suo tocco raffinato, in The Walk porta lo spettatore a 400 metri d'altezza, sul cavo insieme a Petit – interpretato da uno straordinario Joseph Gordon-Levitt.

07 set 2015

I Supereroi Esistono.


Supereroe /su·pe·re·rò·e/ sostantivo maschile. Nel mondo dei fumetti e del cinema, personaggio dotato di poteri eccezionali, dei quali si serve per salvare gli esseri umani in pericolo.

Sono tante le qualità di un supereroe, ma quella riconosciuta a livello globale è la capacità di farci sentire sempre protetti, difesi. Un supereroe può avere un'arma - Captain America ha il suo scudo, Thor ha il suo martello - oppure delle grandi capacità nascoste dentro di sé - come il Professor X con la sua mente da telepate. Insomma, tanti i supereroi, tanti i poteri e tante le qualità. 

Un supereroe sceglie sempre la strada più opportuna e giusta, secondo i suoi canoni di giudizio. Un supereroe ti consiglia basandosi sulle sue esperienze. Un supereroe pensa di dover essere sempre all'altezza della situazione, per te. Mette sé stesso all'ultimo posto e si preoccupa degli altri, prima di tutto. Un supereroe compie grandi sforzi per il benessere altrui ed è di aiuto e supporto, sempre e comunque. Un supereroe sacrificherebbe la propria vita per la tua.

Ci hanno sempre fatto credere che i supereroi fossero frutto della fervida immaginazione di qualche testa calda, un disegnatore di fumetti o il regista di turno, ma guardiamoci attorno...I supereroi esistono.

Il mio non aveva uno scudo, né un martello; non era un giovanotto ventenne né un ricco magnate dell'economia. Il mio supereroe aveva 58 anni, a volte era un po' burbero e a volte un pazzo giocherellone. Il mio supereroe io lo chiamavo Papà