24 nov 2016

Perché odio Lorelai e Rory Gilmore.



Mancano poche ore al tanto agognato revival di Gilmore Girls e i post sui social e gli articoli si sprecano. Ho pensato di dire anche io la mia sull'argomento, ma vorrei concentrarmi su un aspetto che pochi hanno considerato: Lorelai e Rory Gilmore sono davvero delle persone odiose, quasi sempre.

Mi spiego meglio...

Uno dei difetti più gravi di mamma e figlia Gilmore è sicuramente l'idea che loro siano troppo per qualcun altro. Sì, Rory e Lorelai Gilmore sono le "più tutto" e anche se molte donne (me compresa) si riconoscono nel loro modo di parlare velocemente o nella loro ossessione per la caffeina, di certo questo non è abbastanza a riempire la colonna dei "pro". La principale motivazione è che invece la colonna dei "contro" è decisamente più lunga.


Tanto per cominciare Lorelai è un concentrato puro di egocentrismo ed egoismo. Che madre è una che tiene dei nonni lontani dalla nipote per motivazioni stupide quali "non volevo vivere la vita da ricca nababba" o "mia madre è troppo dispotica". Quello che può essere visto come un atto di indipendenza, è alla fine il capriccio di una bimba viziata. Diciamocela tutta: Lorelai è fin troppo crudele con dei genitori che, tutto sommato, le hanno sempre concesso un'istruzione nelle migliori scuole, buon cibo e tutto il lusso che i soldi possono comprare. Nel corso delle stagioni il personaggio cola ancora di più a picco per le disastrose relazioni personali con uomini perfetti, ai quali lei non può fare a meno di trovare dei difetti o peggio lasciarli in modo davvero ignobile: Max - le fa una delle proposte di matrimonio più belle di sempre. Viene lasciato il giorno del matrimonio.
Christopher / Luke - Lorelai è una pallina da ping pong tra i due. Nonostante entrambi abbiano grossi difetti, lei non ci pensa due volte a rimbalzare tra l'uno e l'altro perché "così gli va". Senza tralasciare il fatto che Luke le muoia praticamente dietro per anni, prima che lei si decida ad accorgersi di lui, continuando ad approfittarsi della situazione.

(Fonte: http://th4tsmyplunger.tumblr.com/)

Nel complesso, però, Lorelai non è il personaggio peggiore. Livelli altissimi di indecenza sono raggiunti da Rory che, sulle orme della madre, porta alto lo stemma del "Club dell'Egoismo". Rory è altezzosa, bipolare, egocentrica e così piena di sé da oscurare la figura della madre. La sua impulsività non è una caratteristica positiva, ma solo indice di immaturità. Alcuni esempi sono: aver perso il diploma della madre per correre da un ragazzo, aver commesso adulterio o aver rubato uno yacht. Il fatto di non volere passare per ragazzina privilegiata, quando a conti fatti lo è, resta una delle cose più irritanti. Ma anche per Rory la situazione precipita se messa in relazione con i "suoi uomini". Dean, il fidanzato perfetto, viene lasciato per Jess, il bad boy per poi tornare con Dean proprio quando il povero ragazzo è sposato con un'altra. Ma scommetto che conosciate tutti la storia, quindi per non dilungarmi troppo, concludo con il fatto che Rory è tremendamente e insopportabilmente lamentosa. Anche quando va a passare un'estate in Europa a zero spese, riesce a lamentarsi e ad essere tremendamente noiosa. Forse il suo problema sta nel fatto che, appena uscita da Stars Hollow, capisce di non essere poi così speciale e che nel mondo reale ci sono centinaia di ragazze come lei, o migliori di lei. In tutta la questione Team Dean/Team Jess/Team Logan, direi di essere decisamente Team Rory Zitella, perché lei non merita nessuno dei tre!


In definitiva Lorelai e Rory entrano in quella categoria di donne che non vengono presentate nel migliore dei modi in tv (vedi anche Carrie Bradshaw), la cosa peggiore è che l'autrice dello show sia una donna! Comunque questo non mi impedirà di godermi il revival, la curiosità resta la stessa e, nonostante non nutra la più sincera delle simpatie per le "Ragazze Gilmore", lo show resta ben scritto e i personaggi estremamente curati nelle loro sfaccettature. E poi, diciamocela tutta, anche a me manca tanto Stars Hollow! 


Nessun commento:

Posta un commento